CASA #A236 | ELLEDECOR

COS’È LO STILE MINIMAL ALLA MEDITERRANEA? LA RISPOSTA IN UN ATTICO SUL PORTO DI PALERMO

A un passo dal mare, una casa che sceglie i toni neutri per lasciarsi abitare dalla luce nel progetto di restyling firmato DiDeA

Scegliereste lo stile minimal per arredare un attico moderno affacciato sul porto di Palermo? Si, se volete che l’unica protagonista sia la luce abbagliante del Mediterraneo, come succede nell’ultimo progetto realizzato dallo studio DiDeA, che ha ridisegnato gli interni di questo spazio abitativo all’insegna del minimalismo e dell’ergonomicità.

Minimal sono infatti le scelte cromatiche, orientate sui toni neutri, dal grigio della pavimentazione in gres semilucidato, al bianco delle pareti. Del resto i colori vengono da fuori, inondano le stanze attraverso le ampie finestre che incorniciano una vista mozzafiato. E allora meglio assecondarli, lasciar loro la scena, optando per un’essenzialità formale che si ritrova anche negli arredi.

Questi ultimi, realizzati su misura, consentono di organizzare al meglio spazio e funzioni nelle zone ad altezza ridotta: e allora ecco che un contenitore nasconde un letto a scomparsa, e il lato interno di una passerella diventa un mobile libreria.

Ma guardiamo più nel dettaglio il risultato di questo restyling firmato DiDeA.

L’attico si articola su due livelli, il secondo dei quali mansardato. L’obiettivo per gli architetti era dilatare lo spazio in altezza, così hanno scelto di eliminare parte del solaio tra il primo e il secondo livello, moltiplicando ampiezza e luminosità.

Ingresso, zona living e zona notte occupano il primo piano. Qui a dominare è il legno di noce, che ritroviamo sia in cucina che in soggiorno. I due ambienti comunicano mediante una grande porta scorrevole in vetro con maniglia in pelle.

C’è poi una scala che introduce al piano superiore, ma fa anche molto di più: diventa elemento volumetrico, si staglia per dimensione e colore su tutto ciò che la circonda, ergendosi a ponte tra i due livelli.

Ed eccoci infine alla mansarda, anticipata da una passerella che appare sospesa sulla zona a doppia altezza, e conduce ad un’ampia area multifunzionale, dove gli arredi su misuradisegnati da DiDeA permettono di ottimizzare lo spazio.

Senza dimenticare la luce, che filtra attraverso i grandi lucernari, e ancora una volta, anche qui, fa vibrare lo spazio, lo definisce, lo rende vivo.

LINK

www.living.corriere.it

Condividilo

Copy Link to Clipboard

Copy