Ai Giudici arketipo

Chiara Scalco ha scelto il progetto Ai Giudici per la copertina di Arketipo Magazini.it

Due i materiali utilizzati dallo Studio DiDea per definire gli spazi di questo locale palermitano: legno e ferro. Il risultato è uno spazio dal design post industriale ma al contempo caldo e confortevole.
Ai Giudici è un piccolo locale di 50 metri quadri situato nel centro storico di Palermo. L’idea del cliente prevedeva la possibilità di disporre di una caffetteria e un lounge bar. La richiesta è stata accolta dallo Studio DiDeA, formato dagli architetti Nicola Giuseppe Andò, Emanuela di Gaetano, Alfonso Riccio, Giuseppe De Lisi, che hanno saputo interpretare lo spazio creando una sorta di luogo dalla doppia valenza, attraverso l’utilizzo di due materiali diversi: il legno caldo negli spazi diurni e il ferro color ruggine nell’ambiente notturno. L’ingresso del locale, che si estende su un piano unico a livello strada, si apre sulla zona caffetteria, dove gli arredi in legno sono concepiti come moduli innestati su una struttura a griglia in ferro, che dal pavimento sale su pareti e soffitto, marcando tridimensionalmente lo spazio. Qui sono presenti sedute, banchi e tavoli, ma anche elementi contenitori, fioriere sulle pareti e corpi illuminanti pensili. Nell’area centrale del locale, dove si concentra l’attività serale, irrompe un volume sbieco in ferro trattato color ruggine che abbraccia pavimento, pareti e soffitto, e include il bancone bar, illuminato da luci soffuse a sospensione […]
Per leggere l’articolo completo clicca qui
Studio DiDeA architetti associati