Capolavoro di Francesco Rosi, film drammatico datato 1963 con la spietata denuncia della corruzione e della speculazione edilizia dell’Italia degli anni sessanta.
Interessante la didascalia del film che recita: «I personaggi e i fatti qui narrati sono immaginari, è autentica invece la realtà sociale e ambientale che li produce.»

Il film è ambientato a Napoli, ma la realtà può essere quella di una qualsiasi città italiana.

All’inizio un uomo osserva il paesaggio, indica i palazzi sullo sfondo e dice ai suoi collaboratori che la città si sta espandendo in una direzione, quella stabilita dal piano regolatore. Sono su un terreno ad uso agricolo, e l’idea è quella di comprare la terra, far modificare il piano regolatore per poi iniziare le costruzioni, ottenendo così un profitto del 5000 per cento. L’uomo che parla è Edoardo Nottola.

Questi è un personaggio spregiudicato che ricopre un doppio ruolo, in quello che è un macroscopico conflitto d’interessi. Egli è allo stesso tempo costruttore edile e consigliere comunale, per meglio pilotare i suoi progetti di speculazione edilizia che cambierà per sempre il volto della città. Dopo il crollo di un palazzo fatiscente, la cui demolizione è opera dell’impresa di Nottola – con un solo muro in comune con un altro edificio ancora abitato -, due operai muoiono e un bambino resta ferito e subisce l’amputazione delle gambe.

Lo scandalo monta, e i politici di sinistra puntano il dito sull’assessore-costruttore e sulla sua parte politica: la causa della tragedia non è nel destino, ma nella condotta di Edoardo Nottola e di suo figlio, che lavora all’ufficio comunale per le opere pubbliche.

Nottola viene consigliato dagli esponenti del suo partito a ritirarsi dalle prossime elezioni comunali, denunciando le responsabilità dell’impresa di cui è azionista di maggioranza, ma scaricando la colpa su qualche funzionario comunale da pre-pensionare.

Alla fine riesce a prevalere su tutti, viene eletto assessore all’edilizia e, con la benedizione del vescovo, dà inizio a una nuova fase di speculazione edilizia.

Fonte: wikipedia.it