La biblioteca – dal greco biblíon, “libro”, e théke, “scrigno” – è un luogo finalizzato a soddisfare i
bisogni informativi come lo studio, la’ ggiornamento professionale, lo svago e tutto quanto concerne
il mondo della cultura. Si rivolge ad una utenza finale individuata secondo parametri predefiniti,
realizzato sulla base di una raccolta organizzata di supporti delle informazioni fisiche, quali libri,
riviste, cd e dvd o digitali, come accessi a basi di dati, riviste elettroniche, etc.

CONCEPT

Il progetto nasce tenendo in considerazione alcuni elementi già esistenti, quali la posizione della
baita dell’associazione Nazionale Alpini, l’area attrezzata a parco giochi, l’andamento delle curve
di livello, la disposizione delle unità abitative confinanti e gli assi stradali.

Il complesso architettonico si compone di due edifici, di cui uno fuori terra ed uno semi-ipogeo, nati
tenendo conto di un modulo che riprende la scansione ritmica delle colonne presenti nel portico
della baita degli alpini, l’allineamento planimetri co con la stessa e l’allineamento altimetrico con i l
dislivello della’ rea di progetto, in maniera tale d a integrarsi armoniosamente con l’ambiente
circostante.

Il progetto è stato pensato utilizzando soluzioni architettoniche, materiali e tecnologie costruttive
che permettono un significativo risparmio energetico sia in fase realizzativa che in fase gestionale,
ma soprattutto a basso impatto ambientale.

PRINCIPI URBANISTICI E ORIENTAMENTO

Il sistema si compone di due volumi a pianta rettangolare. Il primo è disposto tenendo conto
della’ llineamento con la’ sse stradale di via Leonar do da Vinci e del prolungamento del fronte
principale della baita degli alpini, ed è completamente fuori terra. Il secondo si dispone
parallelamente alla’ ndamento delle curve di livello ed è semi-ipogeo, con un tetto-giardino che
rappresenta il prolungamento della’ rea verde già es istente in cui si colloca il parco giochi.

Il progetto s’inserisce in un’area verde destinata ad attrezzature di interesse comune, culturali e
parchi, dove lo stato attuale è rappresentato dalla presenza di un parco che si circonda da un
contesto già urbanizzato e caratterizzato dalla presenza di edifici a 2 o 3 piani fuori terra.

Per saperne di più visitate la nostra gallery